FAMILY - EXPERIENCE! Una giornata ai Mercatini di Natale di Trento!

Nov 26 2012

FAMILY – EXPERIENCE! Una giornata ai Mercatini di Natale di Trento!

E’ un sabato mattina, il sole splende alto nel cielo azzurro, l’aria è frizzante ma piacevole e come da tradizione, io e la mia famiglia decidiamo di andare a visitare i Mercatini di Natale di Trento. Alla parola “Mercatini”, Alessandro e Valeria, i bambini di casa Bosetti, cominciano a urlare dall’allegria, far salti e correre per casa. Come contraddirli?

Ai Mercatini di Natale si ritorna tutti un po’ bambini. Immerse nello storico scenario delle antiche mura cittadine di Trento, le tante casettine in legno offrono i tradizionali addobbi per l’albero di Natale e il presepe, le luci, i dolci e le squisite specialità locali. Camminando per le stradine si respirano gli intensi profumi di cannella e cioccolato, risate di bambini riempiono l’aria, mentre ci si riscalda con un delizioso vin brulè. La magia del Natale si sente davvero…

Inoltre quest’anno il Mercatino compie 20 anni e noi non potevamo rinunciare all’inaugurazione!

Verso le ore 10.00 sento il suono di tamburi…mi guardo attorno e non vedo nessuno. “Che strano” penso. Sarà la mia immaginazione. Ma ecco che li risento. “Non posso esser pazza” mi dico, così do un’occhiata ai miei famigliari, ma vedo che anche loro si guardano in giro e Alessandro mi tira la manica e mi dice “Tamburi tamburi!!” Il suono si fa sempre più forte e d’un tratto vediamo che spuntano da una stradina delle persone vestite in modo un po’ antiquato: è la banda di Innsbruck! Indossa il costume tipico tirolese di Innsbruck ed è composta da circa 40 elementi. Ci intrattiene a suon di musica per tutta la mattinata, tanto che riesce a far ballicchiare anche mio papà, il più timido e composto della famiglia.

Scopriamo quindi che esiste un gemellaggio stretto lo scorso anno con il Mercatino di Innsbruck: su ognuna delle piazze dei due capoluoghi – a Innsbruck il mercatino è suddiviso in ben cinque zone della città – materiale informativo inviterà i visitatori a spingersi oltreconfine per godere del mercatino gemello. Il caso vuole poi che quest’anno sia l’anniversario anche del Mercatino di Innsbruck, che si svolge da ben 40 anni.

Arrivato mezzogiorno, abbiamo una fame da lupi e ci riscaldiamo in una casetta con un ottimo pranzetto a base di piatti tipici trentini: polenta, carne, zuppe, canederli e ci concediamo anche il dolce, a scelta tra lo strudel, gli strauben e la squisita treccia mochena. Una vera goduria per il palato!

Nel pomeriggio iniziamo a visitare le ben 68 casette in legno. L’atmosfera è proprio magica, e troviamo tantissimi prodotti artigianali di alta qualità legati al periodo natalizio: candele, profumi, oggetti in legno, gioielli, decorazioni dei più svariati materiali, cappelli guanti e sciarpe, per idee regalo di sicura originalità.

Notiamo anche che accanto agli espositori “storici”, ci sono altre nuove sei casette, dedicate alla frutta secca e disidratata, alla grappa di infinite varietà, liquori e confetture, alle candele artigianali, olii essenziali e diffusori ed al sapone  vegetale.

La sera è arrivata, le luci si accendono e noi, con qualche regalino tra le mani (una candela come centrotavola, dei guanti e berretto per Valeria e Alessandro, miele tipico trentino e liquore per mamma e papà) ci concediamo un the e una cioccolata calda.

Ci avviamo all’uscita e vediamo una lunga fila all’ultimo stand, la Casettina della Solidarietà.

Il Natale infatti non è solo luci, gioia e colori; per chi sta male può anzi essere un periodo difficile. Per questo, pur all’interno di un evento commerciale, l’organizzazione ha sempre voluto dedicare un’attenzione particolare verso i meno fortunati. In questa casettina i visitatori possono farsi impacchettare i regali comprati all’interno del mercatino, donando un’offerta che verrà devoluta a A.B.I.O., l’Associazione per i Bambini in Ospedale. Ci mettiamo così in fila e facciamo la nostra donazione, sapendo di aiutare qualche bimbo meno fortunato di Valeria e Alessandro.

E’ stata una lunga giornata, piena di colori e luci, allegria, profumi e delizie culinarie…Una splendida giornata al Mercatino di Natale di Trento che non avrei potuto e voluto passare con nessun’altro se non con la mia famiglia.

Se anche voi volete trascorrere una speciale giornata o week end all’insegna della magia del Mercatino di Natale, date un’occhiata ai nostri hotel pensati per la famiglia!

 

Post scritto da: Marisa

 

Credits fotografici:mercatinodinatale.tn.it

Ho letto l'Informativa sulla Privacy*